Auto: condividerla per risparmiare

Una nuova tendenza sempre più diffusa in Italia e all’estero è condividere i viaggi in auto con altre persone dirette verso la stessa destinazione, per  dividere il costo del carburante, per un maggiore rispetto dell’ambiente e non fare un lungo viaggio da soli. Potremmo definirlo un autostop organizzato. Che di autostop ha sempre meno.

Molti siti  promuovono questo servizio, mettendo in contatto le persone tra loro e permettendo di lasciare feedback sulle persone con cui si è viaggiato.

Il meccanismo è molto semplice, si deve fare una ricerca sul nostro itinerario o una parte di esso, decidere il giorno e scegliere sulla lista delle persone che offrono un passaggio ed il costo a cui lo offrono. Poi potrai metterti in contatto con il guidatore per avere tutte le informazioni necessarie. Il prezzo del passaggio viene deciso dal proprietario del veicolo. Quindi verificate prima  l’effettiva convenienza economica delle offerte.

La cosa forse più bella di questi siti, sono i commenti ed i feedback, lasciati dalle altre persone, su com’è stato il viaggio e se la persona è affidabile o meno. Da leggere assolutamente prima di scegliere il passaggio, ricordate sempre che comunque state per viaggiare in auto con degli sconosciuti.

Siti per condividere l’auto

  1. Bla Bla Car – il sito forse più conosciuto ed usato in Italia. Ben costruito, facile da usare, direi anche il più affidabile. C’è una breve descrizione con foto di chi guiderà l’auto, cosa è permesso o proibito(per esempio se accetta o meno animali sul veicolo), con un voto degli utenti che hanno viaggiato con lui.
  2. Carpooling – altro sito ben fatto. Anche qui troviamo feedback e tutte le informazioni necessarie per mettersi in contatto con l’autista. Però prima di poter fare qualsiasi cosa è necessario registrarsi al sito.
  3. You trip – oltre ad un passaggio in auto, qui è possibile sceglierne anche uno in moto o in camper, quindi per certi aspetti è più completo a livello di mezzi di trasporto.
  4. Bring me – niente di diverso rispetto a gli altri siti, ma comunque ben fatto. Il consiglio è comunque quello di guardarlo. Forse è meno conosciuto degli altri.

Fino ad ora ho parlato di come cercare i passaggi in auto, ma ricordate che potreste benissimo essere voi ad offrirli. I siti a cui iscriversi sono esattamente gli stessi. Questi sono solo una piccola parte di siti dedicati a questa attività. Quindi se ne usate uno da tempo e volete dirci se lo consigliereste o meno, ne saremmo contenti: è un’informazione utile per tutti!

condividere l'auto per risparmiare o per guadagnare

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Pin on Pinterest0Email this to someone
Se ti e' piaciuta questa guida, visita la nostra pagina di Facebook, metti il mi piace e condividi con i tuoi amici!

.

Commenti

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *